Post per autore

Post di: Jerry Bortolan

San Pietroburgo, la città che affascina per arte e lusso sfrenato. Una metropoli in movimento, musei ed hotel da mille e una notte

Cibo raffinato, caviale ed alcol serviti nel più grande vodka bar del mondo.

di |
Che ci si vada in estate o in inverno, San Pietroburgo è una destinazione che affascina sempre tutti. Il perché è facile da spiegare. Ricchissima di storia, d'arte e di contrasti architettonici come quelli tra gli sfarzi dei palazzi dell'aristocrazia russa e le costruzioni sovietiche che ricordano la San Pietroburgo-Leningrado: uno sviluppo estetico che gioca tra passato e presente, creando per quanto possibile una metropoli in movimento. E’ una bellissima città - adagiata sul ghiaccio e sulla neve d’inverno e sull’acqua in estate - costruita su 42 isole e attraversata da 86 tra fiumi e canali che sfociano sulla Neva, il grande fiume che la congiunge con il mar Baltico. Contrariamente all'immaginario comune che la vorrebbe sempre imbiancata da una coltre di neve con atmosfere da dottor Zivago, San Pietroburgo è ancor pi... continua

Lo chef Ernesto Iaccarino ci spiega il «prodotto» come futuro della cucina. Il caffè, la mozzarella non sono nati in Italia ma ci rappresentano nel mondo

La pasta « amatriciana » ha ammaliato tutti i 195 chef stelle Michelin, simbolo di un Italia imbattibile.

di |
Una volta, neanche tanto tempo fa, se volevi intervistare e fare due chiacchere con un grande cuoco bastava una telefonata e si combinava l’incontro, magari insieme a tavola per provare un nuovo piatto, o solo con un buon bicchiere di vino in mano, filosofeggiando sul costume o su come cambiano i tempi a tavola. Ma ora che sono « chef » e « star » dei fornelli è diventato tutto più complicato. Per mancanza di tempo dicono…(anche se a volte alcuni se la tirano). I big, poi, sono sempre in giro per grandi eventi e congressi sul food e spesso all’opera, nelle cucine di grandi hotel, o di prestigiosi ristoranti per stupire i palati dei gourmet di tutto il mondo. Insomma, dei « glober trotter » che « giocano » con pentole e tecniche per esaltare un piatto, magari composto solo di verdure dai diversi colo... continua

Brasile: cibo e divertimento a Rio de Janeiro

La guida Michelin distribuisce “stelle e forchette” alle nuove tendenze creative, ma i vincitori sembrano i francesi...

di |
Il pianeta Brasile continua a far parlare di sé. Il pit-stop che proponiamo è nella mitica ed energica Rio de Janeiro per coglierne il continuo rinnovamento, le diversità e le suggestioni che la metropoli ci propone in questi giorni. In spiaggia le “garote” non indossano più il “filo dental” - microscopico perizoma che ha fatto scalpore nel mondo e fatto bollire il “testosterone” degli uomini perché lasciava scoperto il fondo schiena -, ma portano bikini a tinte unite dai colori forti, con il reggiseno di colore diverso a disegni e righe coloratissimi. La moda del momento si scopre nelle boutique, oppure guardando le donne che sfilano sulla passerella naturale della Avenida Visconte di Piraja, a Ipanema. E’ come essere in Via Condotti, a Roma, o in Via della Spiga, a Milano. L’abbigliamento è a... continua

Esclusiva Intervista allo chef stellato Gennaro Esposito: "La cucina cominciava dalla Francia, poi viaggiando scopri che la cucina italiana è la più ricca"

Amo fare questo lavoro, amo fare la spesa, amo guardare la gente negli occhi quando mangia i miei piatti per capire fino in fondo se è piaciuto o non è piaciuto

di |
Chi è « Gennarino Esposito chef » e la sua storia gastronomica è nota da molto tempo nel mondo della grande cucina internazionale e io lo conosco da più di vent’anni. L’ho seguito nel suo percorso e nella sua crescita, a volte anche criticandolo per alcune provocazioni, a mio parere eccessive, ma che lui ha sempre accettato e qualche volta condiviso. L’amicizia che ne è subentrata nel tempo si è formata con il rispetto e la stima professionale reciproca, ed è per questo che ogni tanto ci regaliamo momenti ludici per delle belle chiacchierate fatte in relax. Come questa, al ristorante, seduti sotto la sua ormai famosa Torre, quella del Saracino di Vico Equense con in lontananza lo skyline della baia di Napoli. Parliamo della vita, della sua gioia di essere diventato padre di un bimbo di un anno e mezzo, d... continua
« indietro1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8avanti »