Post per autore

Post di: Jerry Bortolan

Food Festival in costa Smeralda. Oltre al verde, l’azzurro e il blu del suo mare, quest’estate è diventata anche la costa del piacere gastronomico

Un punto di riferimento mondiale per il food d'Autore con chef stellati da tutto il mondo.

di |
D’estate, l’alta cucina non chiude per ferie ma si trasferisce sulla rotta delle vacanze, ideando festival e “street-food” d’autore con offerte originali e accattivanti per il palato dei gourmet. La Sardegna con le sue coste, il mare, le spiagge, l’aria e le atmosfere magiche non ha bisogno di essere raccontata e pubblicizzata. E’ conosciuta in tutto il mondo e amata come, e di più dei, Caraibi perchè in Sardegna si fa il pieno di natura e di cultura. Grandi magnati, con le loro “piccole barche” dai 60 metri in su, re e sceicchi ormai di casa insieme a un vasto caleidoscopio di star che va dallo sport al cinema, alla musica e televisione, tutti per una meta che non si può by-passare durante l’estate, magari solo per un bagno nella limpidissima acqua dagli straordinari colori che per intensità e... continua

Il pane è il futuro. Intervista allo chef del pane. Tipologia, cotture e temperature diverse con cannella, noci e mandarino

Premiato dal Gambero Rosso e docente alla città del gusto. Pane e Pizza di qualità e per tutti i prezzi.

di |
Uno dice “pane e pizza” e pensa alla più semplice delle proposte gastronomiche. E, in effetti, prima lo era ma oggi non è più cosi. Nelle tavole di tutto il mondo, il pane non è più soltanto l’alimento che accompagna e imbandisce la tavola in un cestino anonimo, ma è la proposta d’eccellenza che accompagna anche il percorso dell’alta cucina. Oggi, i grandi chef curano il pane particolare che “sfornano” dalle loro cucine con variabili abbinamenti fatti con spezie e altri ingredienti, per stupire il palato con il loro gusto. Questo per dire che dalla tradizionale pagnotta si è passati al panino al gusto di formaggio, pomodoro, olive e noci ai cinque cereali, o con 'nduja e provola e tante altre combinazioni, al punto che in molti ristoranti c’è anche la carta dei “pani&rdq... continua

San Pietroburgo, la città che affascina per arte e lusso sfrenato. Una metropoli in movimento, musei ed hotel da mille e una notte

Cibo raffinato, caviale ed alcol serviti nel più grande vodka bar del mondo.

di |
Che ci si vada in estate o in inverno, San Pietroburgo è una destinazione che affascina sempre tutti. Il perché è facile da spiegare. Ricchissima di storia, d'arte e di contrasti architettonici come quelli tra gli sfarzi dei palazzi dell'aristocrazia russa e le costruzioni sovietiche che ricordano la San Pietroburgo-Leningrado: uno sviluppo estetico che gioca tra passato e presente, creando per quanto possibile una metropoli in movimento. E’ una bellissima città - adagiata sul ghiaccio e sulla neve d’inverno e sull’acqua in estate - costruita su 42 isole e attraversata da 86 tra fiumi e canali che sfociano sulla Neva, il grande fiume che la congiunge con il mar Baltico. Contrariamente all'immaginario comune che la vorrebbe sempre imbiancata da una coltre di neve con atmosfere da dottor Zivago, San Pietroburgo è ancor pi... continua

Lo chef Ernesto Iaccarino ci spiega il «prodotto» come futuro della cucina. Il caffè, la mozzarella non sono nati in Italia ma ci rappresentano nel mondo

La pasta « amatriciana » ha ammaliato tutti i 195 chef stelle Michelin, simbolo di un Italia imbattibile.

di |
Una volta, neanche tanto tempo fa, se volevi intervistare e fare due chiacchere con un grande cuoco bastava una telefonata e si combinava l’incontro, magari insieme a tavola per provare un nuovo piatto, o solo con un buon bicchiere di vino in mano, filosofeggiando sul costume o su come cambiano i tempi a tavola. Ma ora che sono « chef » e « star » dei fornelli è diventato tutto più complicato. Per mancanza di tempo dicono…(anche se a volte alcuni se la tirano). I big, poi, sono sempre in giro per grandi eventi e congressi sul food e spesso all’opera, nelle cucine di grandi hotel, o di prestigiosi ristoranti per stupire i palati dei gourmet di tutto il mondo. Insomma, dei « glober trotter » che « giocano » con pentole e tecniche per esaltare un piatto, magari composto solo di verdure dai diversi colo... continua
« indietro1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8avanti »