Post per autore

Post di: Jerry Bortolan

Le due facce del Brasile e la grande movida enogastronomica

Sono nate università della cucina che insegnano le tecniche di realizzazione dei piatti delle loro tradizioni etniche: non solo la feijoada e il churrasco.

di |
Tutti o quasi tutti sanno dove si trovano Rio de Janeiro, Bahia e S. Paolo, ma solo un’élite di viaggiatori conosce e sa dove si trovano Pipa, Canoa Quebrata, Porto de Galinha e Jericoacoara: un poker di località vincenti nel povero ma magico Nord-est, ricche di straordinarie bellezze naturali. Lo stesso Nord-est nel quale Ugo Pratt intingeva la penna per trovare l’anima delle sue storie di grande sensualità e ancora oggi abitato da una umanità poco contaminata dal “tutto compreso”. L’ambiente e la natura di Jericoacoara ci racconta di un mondo nel quale tutti noi almeno una volta nella vita abbiamo sognato di svegliarci una mattina e, dopo aver fatto colazione, salire su una Bughi e correre liberi sui suoi lungomare senza soluzione di continuità. E fermarsi per dissetarsi con un’agua di cocco per poi arriva... continua

Zambia e Botswana "animali e natura", dove si devono disinfettare le suole delle scarpe e le gomme delle auto per non portare parassiti

di |
Il periodo delle vacanze è dietro l’angolo e chi può sta già pensando dove andare. Già, dove andare? Il mondo, specialmente quello dove si trova l’esotico, non è proprio tranquillo. Bisogna studiare attentamente per trovare destinazioni che evitino sorprese. Per fortuna, angoli di mondo ancora tranquilli ce ne sono. Come L’Australia, ma è una destinazione troppo lontana. Per chi ama il sole e l’avventura, senza però svenarsi, una possibile meta può essere il sud dell’Africa. Un viaggio nel cuore dell’Africa stimola forti emozioni in coloro che amano la natura e il suo habitat: i viaggiatori che tornano da questo continente, infatti, parlano del mal d’Africa. Ma che cosa è e come si viene contagiati? Pochi lo sanno spiegare e per questo bisogna andarci per capirlo. ... continua
Tags: africa

BARCHE A VELA E CARAIBI LE ADRENALINICHE ISOLE DI BRITISH VIRGIN ISLANDS.

Feste, Crociere, Donne e Cene Gourmet. Tutto negli atolli, oltreoceano, Inglesi.

di |
“Le ali d’Argento mi fanno volare qui, dove il mare d’inverno è caldo e nella notte soffia la brezza”: sono le parole di un’antica canzone della filibusta, ora riproposta da Foxy, un pirata dei nostri giorni che, con una chitarra in mano e grandi sorrisi, accoglie i turisti che si avventurano al Foxy-Bar. L’isola di Jost Van Dyke era il covo del celebre pirata olandese e della sua ciurma. Chi conosce i Caraibi e arriva alle BVI (British Virgin Islands) per la prima volta si accorge subito che queste sono isole diverse. Oltre al bellissimo clima, è il tenore di vita della popolazione che colpisce: non c’è disoccupazione, la criminalità è pressoché inesistente, le porte delle stanze negli hotel non hanno la chiave, non c’è prostituzione. Sicuramente sono meno famose di St. John ... continua

Isole australi e Polinesia francese: atolli ricchi di megattere, natura e legionari

Le isole scoperte da James Cook: Costose ma uniche!

di |
Il promontorio verde circondato dalla barriera corallina ci annuncia che siamo arrivati a Tubuai. L’Atr 42, partito tre ore prima da Papeete, fa un largo giro per mettersi in linea con la pista di atterraggio. Sopra un manto bianco di madrepora, la pista è così nera da sembrare una brutta cicatrice che costeggia il mare a pochi metri dalla fitta vegetazione: questo, però, ci permette di osservarla meglio in tutta la sua lunghezza. Lo skyline col suo picco assomiglia al dorso di uno squalo con la pinna affilata che esce dal mare. L’aerostazione ha l’architettura dei faré polinesiani, ma senza le pareti con solo il tetto, accentuando nel passeggero il senso di remotezza. L’uomo dalla pelle scura che ci viene incontro ha un portamento regale, fiero, coperto solo da un piccolo pareo che gli fascia i fianchi, mettendo in risalto il suo p... continua
« indietro1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9avanti »