Post per autore

Post di: Jerry Bortolan

INTERVISTA ESCLUSIVA : Antony Genovese, « Il pagliaccio » stellato di Roma

Dalla Francia all'Asia e poi l'Italia. Cresciuto con una nonna cuoca e un nonno pasticcere dove la cucina era quella calabrese. Anche il Papa tornerà a trovarlo…forse per mangiare Ostriche, camomilla, mela verde e coda di bue.

di |
Ha viaggiato a lungo. Ha respirato l’oriente. E l’ha riversato nei suoi piatti con contaminazioni armoniche. Mi chiamo Antony Genovese. Quando sono nato in Francia nel 68, mamma decise di darmi il nome Antony e non Antonio, mentre Genovese è il cognome di papà: calabresi tutti e due, nati e cresciuti in Calabria. E’ con questa puntualizzazione che con Antony comincia l’ istruttiva e divertente «chiacchierata» a tutto campo, nel giorno di riposo del suo ristorante bistellato Michelin il «Pagliaccio», situato nel centro storico, a due passi dal Vaticano. E pare che una volta, «Papa Francesco», da semplice Cardinale, passando per Via dei Banchi Vecchi, si fosse affacciato sulla soglia del ristorante incuriosito dal nome, pensando a una classica trattoria alla romana. Compiaciuto per la minimalista ma solida ed ... continua

Western Australia, Kimberley e luoghi inesplorati. Coccodrilli, ragni e serpenti velenosi nella regione grande una volta e mezza l’Italia

Un viaggio emozionante per chi crede ancora nella scoperta.

di |
Il Kimberley è una regione grande una volta e mezza l’Italia e si trova al nord di Perth distante 2300 Km. E’ un posto dalla bellezza spettacolare, uno dei luoghi più inesplorati del continente australiano. In questo posto arriva solo chi crede che il viaggio significhi ancora scoperta, avventura, emozione. Non ci sono strade asfaltate, i punti di riferimento sono rari però è possibile fare la doccia sotto una cascata, bere l’acqua incontaminata dei fiumi e calpestare il suolo dove l’ecosistema è inalterato; prepararsi il lunch in compagnia di canguri che ci guardano con curiosità o coccodrilli che ‘sbadigliano’ annoiati. E’ un viaggio intrapreso per sperimentare e documentare se l’uomo del XXI secolo è ancora capace di sopportare disagi per scoprire un mondo ancora primitivo. Noi parti... continua
Tags: australia

Montecarlo, dove Kevin Costner suona la chitarra e si mangia biologico certificato Michelin

...mentre si beve champagne del 1811, lo stesso che beveva Napoleone.

di |
Montecarlo, un mito che non tramonta. È lo scenario che ha ispirato, e ispira, scrittori, cineasti, artisti, poeti, amanti della vita. Un palcoscenico irresistibile non soltanto per il mix fra la nobiltà principesca e il glamour dell’alta mondanità ma anche per il richiamo delle emozioni forti: dalla Formula Uno alla motonautica, discipline in cui la velocità è una sfida costante al limite. Lusso si, ma soprattutto l’arte del saperlo vivere con gusto e classe nelle suite dei grandi alberghi e nelle sale prestigiose dei grandi ristoranti che, in una cornice così aristocratica, riescono a riprodurre mirabilmente la regalità culinaria della tradizione francese. Montecarlo è anche il posto dove concedersi eccessi stravaganti che poi diventano cool.  Oltre a essere il crocevia del jet-set mondiale, Montecarlo &eg... continua

Le due facce del Brasile e la grande movida enogastronomica

Sono nate università della cucina che insegnano le tecniche di realizzazione dei piatti delle loro tradizioni etniche: non solo la feijoada e il churrasco.

di |
Tutti o quasi tutti sanno dove si trovano Rio de Janeiro, Bahia e S. Paolo, ma solo un’élite di viaggiatori conosce e sa dove si trovano Pipa, Canoa Quebrata, Porto de Galinha e Jericoacoara: un poker di località vincenti nel povero ma magico Nord-est, ricche di straordinarie bellezze naturali. Lo stesso Nord-est nel quale Ugo Pratt intingeva la penna per trovare l’anima delle sue storie di grande sensualità e ancora oggi abitato da una umanità poco contaminata dal “tutto compreso”. L’ambiente e la natura di Jericoacoara ci racconta di un mondo nel quale tutti noi almeno una volta nella vita abbiamo sognato di svegliarci una mattina e, dopo aver fatto colazione, salire su una Bughi e correre liberi sui suoi lungomare senza soluzione di continuità. E fermarsi per dissetarsi con un’agua di cocco per poi arriva... continua
« indietro1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8avanti »