Ricerca per tag

Post contenenti il tag: natura

Il nord Dakota USA, la neve, i safari fotografici e le escursioni tra i lupi

Qui il clima più sensibile del pianeta con caldo record ed inverni a -51°

di |
La maestosa bellezza del west statunitense diventa ancora più magica durante l'inverno, quando questa  regione americana si trasforma in un paese incantato che attende solo di essere esplorato. Dalle slitte trainate dai cani, allo snowboard e alle escursioni in bus. L’ inverno nel Nord Ovest offre sci di fondo, la pesca nel ghiaccio e chilometri di sentieri che attraversano North Dakota, Montana, South Dakota e Wyoming. Il Dakota del Nord è stato ammesso all'unione il 2 novembre 1889. E’ il trentanovesimo stato americano e fa parte della regione del Midwest, al confine con il Canada. Ha una popolazione inferiore al milione di abitanti e diversi giacimenti di lignite e petrolio; ma la cosa che colpisce di più in questa zona è il clima. Forse il più sensibile del pianeta. Tutto il Nord Dakota vanta una escursione termica molto &ldquo... continua

La parola “Italia” deriva dai “sanniti”, riserve Unesco e abeti della Finlandia, incantano il paesaggio

Il parco dei sanniti è il futuro dei giovani e del “sociale-turistico-economico”.

di |
Di sicuro la loro decadenza iniziò nell’88 avanti Cristo, quando i Romani vinsero definitivamente la Guerra Sociale nei confronti dei popoli italici che si erano ribellati, con a capo i Sanniti. Un popolo fiero, nella sostanza mai annientato, e già ricco di propria cultura e tradizioni prima che la stessa Roma cominciasse ad espandersi. Pare che la parola “Italia” provenga dalla loro lingua “osca” e, in particolare, da “viteliù” termine prestato poi ai greci, dove perse la “v” iniziale, e che i romani introdussero nel loro vocabolario per indicare “terra di bovini” o più semplicemente “toro”. E proprio con il simbolo del toro la Lega Italica coniò una moneta alternativa a quella romana con su scritto “iteliù”, ovvero Italia. In generale, però, p... continua

WWF e conflitti armati: salvaguardia e sensibilizzazione in Africa

Il parco di Dzanga Sangha è la nuova speranza per gli elefanti.

di |
Nel devastante conflitto armato che ha diviso la Repubblica Centro Africana, elefanti, gorilla, leopardi e scimpanzé hanno trovato rifugio in un luogo straordinario: Dzanga Sangha, un vero santuario naturale per le specie emblematiche del bacino del Congo. Nascosto nel mezzo di una foresta tropicale, questo patrimonio dell'umanità è riuscito a sopravvivere in gran parte grazie al supporto continuo del WWF, l'unica ONG rimasta presente durante l'intero conflitto. Questa è la vera storia di coloro che hanno fatto trionfare Dzanga Sangha riaprendola ai turisti il 1 Luglio 2014. Riporto di seguito una importante testimonianza del lavoro del WWF per la protezione e salvaguardia di Dzanga Sangha nella Repubblica Centrafricana. All'alba del 6 Maggio 2014, un gruppo di bracconieri armati irrompe nel parco e si dirige verso Dzanga Baï, una radura il cui su... continua