Ricerca per tag

Post contenenti il tag: cinema

Film e star: l'Islanda è il paese più utilizzato al mondo

Noah, il Cigno Nero, the Wrestler, tutti “Paesaggi da Film”!

di |
Il paese più utilizzato al mondo per girare un film è l'Islanda. Questo territorio situato nell'Oceano Atlantico tra la Groenlandia e la Gran Bretagna è un teatro naturale per raccontare storie di ogni genere. Ha una forte attività vulcanica e geotermica, c'è il deserto che sembra preso in prestito dalla luna, morbide montagne e infiniti ghiacciai, con affascinanti fiumi glaciali che scorrono verso il mare dalle pianure. In questo ambiente è stato girato Noah di Darren Aronofsky, talentuoso autore (“Il cigno nero”, “The Wrestler”) con Russell Crowe. Crowe incarna il patriarca Noè che avvisa della fine del mondo i corrotti e riesce a costruire un'arca per salvarsi insieme alla sua famiglia e a tutti gli animali dal diluvio. Per raccontare la storia delle storie il regista ha scelto tre luoghi dell'Islanda: Fossvogu... continua

Svizzera: un tour di spettacolo e bizzarrie per famiglie e bambini

In Ticino il "film che si mangia", aquile e avvoltoi, percorsi sugli alberi, slittovia e downhill!

di |
La Svizzera è conosciuta, nel mondo, per la sua precisione e funzionalità, ma non tutti sanno che al confine con l’Italia c’è un’ organizzazione da “spettacolo”, soprattutto per famiglie e bambini. Attrazioni, festival ed eventi in arrivo per l ‘estate. Il Canton Ticino è il padrone dell’organizzazione “familiare” a due passi da Varese e Como e non ha nulla da invidiare al Bel Paese. Prende il nome dal fiume Ticino che lo attraversa fino al Lago Maggiore e, secondo la costituzione, “è una repubblica democratica di cultura e lingua italiane… il popolo ticinese è fedele al compito storico di interpretare la cultura italiana nella Confederazione elvetica. Ma per fortuna interpreta solo la cultura e “funziona” alla maniera Svizzera e quindi funziona tutto bene. La Fam... continua

Nebraska: viaggio al centro degli USA nella terra dei tornado

Il film di Alexander Payne come meta itinerante.

di |
Il folle viaggio di Bruce Bern inizia quando il figlio decide di accompagnarlo. Crede di aver vinto un milione di dollari e non vuole rinunciarci. Così si allontana dal Montana per raggiungere il Nebraska. Il bel film di Alexander Payne che racconta in bianco e nero la storia di un vecchio padre, è anche l'occasione per conoscere visivamente un territorio che non ti aspetti e, eventualmente, decidere di intraprendere un viaggio alla scoperta di un'America, molto raccontata dal cinema, in grado di incuriosire turisti e viaggiatori. Prima di mettersi in viaggio alcune raccomandazioni. Il clima è continentale con inverni freddi ed estati calde e soprattutto sarà bene informarsi sugli andamenti dei Tornado, perché in questa zona è frequente Alley, un tornado che si presenta con una certa frequenza. D'inverno ci può essere la neve, le Montagne... continua

Quando il cinema diventa meta di viaggio

Cineturismo e Film Commission

di |
Quanti luoghi conosciamo grazie al cinema? Quanti ne abbiamo poi visitati? Se oltre a viaggiare per lavoro, per un weekend fuori porta o per le vacanze vi siete ritrovati, almeno una volta nella vita, ad andare alla ricerca dei set del vostro film preferito, sappiate che oggi tutto questo ha un nome: ‘cineturismo’. Il neologismo, coniato intorno alla metà degli anni Novanta nei paesi anglosassoni, è giunto in Italia circa un decennio fa per indicare i viaggi nelle location di film di successo. La pratica affonda le proprie radici nella letteratura che creava percorsi per i viaggiatori settecenteschi del Grand Tour. Nel novecento trova una sua prima forma di sviluppo con le visite guidate degli studios hollywoodiani e da qualche anno è diventata un fenomeno globale, capace di muovere flussi turistici e rilanciare territori. È celebre il caso dell... continua
« indietro1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12avanti »