Ricerca per tag

Post contenenti il tag: cinema

Cinema e Rockstar, da Jim Morrison a Freddie Mercury. Sballo e successo

Quando sono troppo santi, quando troppo peccatori. Record di incassi, Aids, esaltazione e rifiuto del nome e delle origini: Bohemian Rhapsody.

di |
Era il 1991 quando uscì The Doors di Oliver Stone; Jim Morrison era morto esattamente da vent’anni e il film contribuì a rinverdirne il mito e a far tornare in classifica i dischi della band californiana. La somiglianza di Val Kilmer con Jim Morrison – sia fisica, sia vocale - era impressionante, e il cast era arricchito da Meg Ryan (lontana dai suoi ruoli abituali in commedie come Harry ti presento Sally), Frank Whaley (che avremmo trovato pochi anni dopo in Pulp Fiction) nei panni del chitarrista Robby Krieger e Kyle MacLachan – protagonista di Twin Peaks – in quelli del tastierista Ray Manzarek, mentre Crispin Glover - il George McFly di Ritorno al futuro - faceva un incredibile Andy Wharol. Proprio quell’anno uscì l’ultimo capolavoro dei Queen: Innuendo, al quale fece seguito, dopo meno di un anno, il Greatest Hits II lancia... continua

Moro e Berlusconi sono i politici più amati dal cinema italiano

I registi si sono lasciati ispirare ma nessuno ha raccontato davvero la “Loro” storia

di |
L’estetica barocca della Grande bellezza e il ritratto introspettivo del Divo, la metafora decadente di Todo modo e la cronaca mimetica del Caso Moro. Loro è una vera summa dell’opera di Paolo Sorrentino, ma anche del cinema politico italiano degli ultimi cinquant’anni, sempre sospeso tra satira e ricostruzione storica, omaggio e denuncia, inchiesta e celebrazione. Secondo film incentrato sulla figura di Silvio Berlusconi (ma sembra che ne sia in preparazione già un altro, di produzione americana), Loro è uscito in due parti – come Novecento di Bertolucci e Kill Bill di Tarantino - tra aprile e maggio, nel pieno delle consultazioni per il nuovo governo che hanno visto come ago della bilancia proprio il Cavaliere, ma in mezzo c’è finito anche il quarantennale dell’omicidio di Aldo Moro, con un nuovo film interpretato da Serg... continua

Pistole e stragi in America. Incapacità di fronte al disagio giovanile e facilità nell’acquistare armi raccontate anche al cinema

“Dark Night” è un film che offre molti spunti di riflessione. Le conseguenze dell’individualismo esasperato che fa preferire la realtà virtuale e favorisce le stragi reali

di |
Drammaticamente di attualità, in queste giornate in cui le pagine dei giornali sono piene di articoli sulla necessità di limitare la diffusione delle armi, esce il 1 marzo nelle sale “Dark Night” di Tim Sutton. Il film è liberamente ispirato ad un fatto di cronaca, la strage di Aurora, cittadina del Colorado in cui nel 1992 il ventiquattrenne James Holmes aprì il fuoco in un cinema, durante la prima del film “Dark Knight Rises” (Il cavaliere oscuro – Il ritorno), uccidendo 12 persone e ferendone 70. “Dark Night” non racconta la tragedia, ma ciò che la preannuncia. Il regista sceglie di riavvolgere il filo del tempo e di far entrare lo spettatore nella vita - e nei contorti processi mentali dei 6 protagonisti - nelle ore che hanno preceduto il massacro. Sutton adopera uno stile asettico per mostrare, in tutta l... continua

Per Natale i film sulla famiglia: come cambiano le coppie? In DVD il film approvato da medici e psicologi sulla genitorialità

Martina Stella, Paolo Conticini, Antonio Catania, Corinne Clery e company con un film sulle famiglie di oggi

di |
Non c’è festività maggiormente legata alla famiglia del Natale. E quindi cosa c’è di meglio che regalare sotto l’albero un dvd che racconta le famiglie di oggi? Uscito al cinema lo scorso anno, è ora disponibile in dvd “Attesa e cambiamenti”, una commedia italiana,divertente e reale distribuita, in tutte le librerie e negozi d’Italia, da Rai Cinema-01. Una commedia che narra, in modo ironico, leggero ma “scientifico e attuale”, le vicende di due coppie nell’attimo che precede il diventare genitori e nei diversi modi in cui questo avvenimento viene accolto. Da una parte ci sono Gianni e Beatrice, tanto pacato lui quanto vittima, lei, di molti atteggiamenti e comportamenti sulle donne incinte, compresa isteria, ipocondria e ansie da manuale. Dall’altra Anna e Tina, una giovane coppia di donne det... continua
 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12avanti »