Ricerca per tag

Post contenenti il tag: cinema

L’Italia presente a Venezia. Il Festival scopre la nostra terra con 4 film in concorso

Bobbio, Pantelleria, Napoli e Caltagirone sono il palconscenico dei film italiani.

di |
Bobbio, Pantelleria, Napoli e ancora Sicilia con Caltagirone. I quattro registi italiani in concorso al Festival di Venezia 2015hanno scelto l'Italia come palcoscenico delle proprie storie con una particolare predilezione per la terra della propria infanzia, quella, probabilmente, che ha lasciato un segno incancellabile nella loro formazione culturale. Marco Bellocchio, il regista de “I pugni in tasca” “Il sogno della farfalla”, “L'ora di religione” ha portato nella città lagunare “Sangue del mio sangue”, interamente girato a Bobbio, dove è nato. Bellocchio si è ispirato alla storia di una suora murata viva nella prigione convento di Bobbio portando la storia ad una Italia d'oggi della provincia ricca. E' la storia di Benedetta, una monaca murata viva nel convento di Santa Chiara. “ Questa storia antica con un ri... continua

HOLLYWOOD TORNA SUL TEVERE

Da “007” al sequel di “Zoolander” fino al remake di “Ben Hur”, la serie di Diabolik e il nuovo film con Tom Hanks tratto da un best seller di Dan Brown.

di |
Da qualche mese a questa parte, l’Italia è tornata protagonista delle produzioni hollywoodiane, fornendo scenari e strutture ad alcuni grandi film delle prossime stagioni cinematografiche e televisive. Come ai tempi della “Hollywood sul Tevere”, le major statunitensi hanno ricominciato a investire su Cinecittà e sull’Italia delle Film Commission, con introiti di oltre 150 milioni di euro e un riflesso positivo sia in termini occupazionali, sia di rilancio dell'immagine del Bel Paese nel mondo. Sembrerebbero essere questi i primi risultati visibili del recente miglioramento del ‘tax credit’ cinematografico dedicato 
ai progetti stranieri. Per il ventiquattresimo capitolo di 007, “Spectre”, James Bond è così sbarcato a Roma, dove sono state girate alcune delle riprese più spettacolari. Il film, dir... continua

Intervista esclusiva a Carlo Carlei: IL SISTEMA DISTRIBUTIVO ATTUALE E’ DESTINATO A MORIRE. ANCHE CHI COMANDAVA AL BOTTEGHINO ADESSO NON TROVA DISTRIBUZIONE NEANCHE CON ROBERT DE NIRO E COMPANY

Nel futuro della sala cinematografica i film saranno sempre più un evento, come un grande concerto rock, Cinema e televisione sempre più simili.

di |
Cominciamo da un aneddoto: è il 1994, in una puntata di Domenica In Oliver Stone dice «Tra i registi italiani mi piace molto Carlo Carlei», Mara Venier arrossisce e replica «Chi?». L’episodio finisce su Blob e diventa un articolo per il Corriere della Sera. Lei allora era un regista di 32 anni molto conosciuto negli Stati Uniti ma poco noto in Italia. Come si è evoluto questo negli anni? Dal punto di vista della percezione mediatica credo non sia cambiato molto, anche perché non ho sprecato molte energie a fare public relation. Mi sono sempre concentrato sul mio lavoro, come se fosse il laboratorio di uno scienziato e mi ci sono dedicato con grande passione. Ma probabilmente ho commesso un errore, perché quando si opera nel campo dell’intrattenimento costruire un brand è importante. Resta però la stima di ... continua

Intervista esclusiva all’attrice Elisabetta Pellini: fiction, cinema e cortometraggi ed “antipatia” per i galli

Il cinema lo definisce un sogno e una grande passione che le permette di interpretare e vivere vite e personaggi diversi, affezionandosi però ad ogni personaggio interpretato. Ma anche Sport, Bambini e cartoni animati

di |
Le piace l’ arte a 360 gradi, l’astrologia e le costellazioni, è dell’Ariete ascendente Leone, ma si identifica anche nella Tigre, il suo segno nell’oroscopo cinese. Le piace molto ballare e cantare. Canta che ti passa! perfetta terapia contro l’ ansia. Come è nata la tua passione per il mondo dello spettacolo? E’ nata fin da piccola, ho iniziato a 5 anni a fare danza classica, ero la prima ballerina del teatro di Varese. Non mi hanno mai interessato i lustrini ma avevo forti emozioni dallo scricchiolio degli assi del teatro, spiavo dalle tende del palco la gente che veniva a vederci, mi piace la preparazione, ero attratta dalla fatica e dallo spettacolo del saggio di danza. Sono sempre stata appassionata di cinema, il mio passatempo preferito erano i film e da piccola rifacevo, davanti lo specchio, le parti interpretate dai miei at... continua
« indietro1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12avanti »