Viaggi

I più antichi e famosi vigneti di Francia ad Hyères e le isole d’oro

Spiagge, sport, palme e splendidi luoghi di viaggio e natura “fondati” dai Greci.

di |
2400 anni di storia, parchi naturali protetti, paradiso degli sport acquatici: sole, relax ed ecologia. Il Var, la Provenza e le Isole d’oro, sono meraviglie selvagge del Mediterraneo nel sud della Francia: splendide testimonianze di un passato famoso, un patrimonio naturale unico, scorci caraibici e spiagge bellissime. E’ l’area costiera della Provenza, un territorio estraneo al turismo di massa e per questo ancora aspro e incontaminato, ma dallo charme decisamente unico. Estremo confine occidentale della più famosa Costa Azzurra, conosciuta come “Les Palmiers” per le oltre 7.000 palme ospitate nei suoi giardini, Hyères offre ai viaggiatori un mix perfetto di storia, cultura, natura e “art de vivre”. E’ una città moderna ma pervasa da un'ovattata atmosfera Belle époque. Eleganti stazioni balneari, e l... continua

India: alla scoperta del Rajasthan

Dove vedere 20mila topi tra i templi, dove ammirare tramonti, forti, cammelli e deserto.

di |
Quando si sceglie l’India come destinazione è difficile decidere lo stato da visitare, ce ne sono 29 e tutti diversi l’uno dall’altro con una propria tradizione culturale. Personalmente ritengo che sia sempre meglio immergersi nella cultura di uno di essi, soprattutto se si hanno a disposizione pochi giorni. Il Rajasthan può essere un magnifico inizio per entrare in contatto delicatamente con un’India, spesso non facile, molto diversa dal nostro paese, caotica, speziata, colorata e piena di problemi strutturali e non solo. Questo stato, il più grande di tutti, è localizzato a nord del Paese, ed è di sicuro una meta che fa sognare e che difficilmente delude il visitatore, offrendo edifici maestosi, templi suggestivi, panorami da togliere il fiato in posizioni sopraelevate, in riva a laghi o tramonti rari che rimarranno impressi... continua

La Villa di Roma: Villa Borghese e la casa del cinema

Storie di meraviglie, spettacolo e quotidianità nella villa “borghese” in tutti i significati

di |
“Giardino di delizie”,“Horto romano”,“stanze giardino”, “parco dei musei”... sono solo alcune delle definizioni che si sono inanellate nel corso dei secoli per uno dei più grandi parchi di Roma: Villa Borghese. E' una villa barocca realizzata nei primi anni del XVII secolo dal cardinale Scipione Borghese, nipote del papa Paolo V. Con essa, si inaugurava tutto uno stile nuovo a Roma, iniziava insomma il tempo delle meraviglie e delle fontane (circa 45) usate come fondali scenografici. Come la fontana dei cavalli Marini di Vincenzo Pacetti ad esempio dove delle creature mitologiche dall'aspetto di cavalli con la parte posteriore di un pesce, fuoriescono dalle acque, sorreggendo un' enorme vasca, su cui si dispone una fontana zampillante. Era il tempo degli edifici ricoperti di fregi e di sculture, delle varietà di scene che si ... continua

Il cimitero dei vivi, dove la vita supera quella dei morti. Al Qarafa: “la città dei morti” nella capitale d’Egitto

Il più antico cimitero, dove circa un milione di persone è stabilmente presente.

di |
Solitamente si pensa al cimitero come un luogo da visitare solo in orari prestabiliti, dove si trascorrono poche ore per stare in compagnia dei propri cari defunti. Ma per alcuni è molto di più. In Egitto e, per l’esattezza, nella capitale Il Cairo, c’è un cimitero musulmano chiamato Al Qarāfa, che i “non musulmani” chiamano “città dei morti”. Le tombe risalgono al 642 d.C., quando gli Arabi invasero l’Egitto conquistandolo. Questo luogo funebre occupa un’area che si estende per 10 km ed è particolare perché non vi “risiedono” solo defunti, ma anche persone viventi. Proprio così, i vivi condividono uno spazio vitale con i morti. Si crede che gli egiziani considerino il cimitero la propria dimora per le difficoltà nell’avere una casa o in seguito al terremoto del ... continua
« indietro1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20avanti »