Post per autore

Post di: Arnaldo Casali

Calcata, la città degli artisti, degli hippie e del prepuzio di Gesù

Oggi 1000 abitanti, ma 200 reali. Negli anni '70 colonizzato da artisti e artigiani. Qui girarono: Sergio Leone, Monicelli per “Amici miei”, Tarkovskij e Pasolini

di |
Città di pietra e santuario del prepuzio, terra abbandonata e affollata meta turistica, rifugio degli artisti e roccaforte degli hippie. Calcata - “villaggio ideale d’Italia” secondo la dicitura riportata nello stemma ufficiale - ha mille identità, e quasi tutte in conflitto tra loro. Se ci vai a Pasquetta, nel paese dove finiscono tutte le strade, sei tentato di pensare che il nome derivi dalla calca che ci trovi; ma appena ti guardi intorno capisci subito che Calcata – anche nell’appellativo – è figlia della pietra in cui è scavata dalla notte dei tempi. Il borgo, in provincia di Viterbo e ad appena 40 chilometri da Roma, è arroccato sopra una montagna di tufo da cui domina la valle del fiume Treja, e abitato sin dalla preistoria. Sorto in una valle vulcanica, è un’autentica eccellenza geologica e arch... continua

Narni, la città del cinema lanciata da walt disney. Luglio di film restaurati ed eventi

Dal 1995 vede l’intitolazione delle vie ai grandi nomi del cinema italiano e una rassegna cinematografica

di |
 Ha dato il nome alle Cronache di Narnia ed ha ospitato i più grandi maestri del cinema italiano.  Perché le vie del cinema sono infinite, e Narni da più di vent’anni le percorre quasi tutte. La città umbra a metà strada tra Roma e Assisi e perfettamente al centro geografico dell’Italia (con buona pace delle rivendicazioni di Foligno e Rieti), con i romanzi fantasy di C.S. Lewis, in realtà, c’entra abbastanza poco: lo scrittore inglese trovò il nome in una mappa dell’Italia antica (Narnia è il nome latino di Narni) e lo scelse solo perché gli piaceva il suono, senza aver mai visitato, in realtà, la città. Quando però nel 2005, il kolossal della Walt Disney ha rilanciato in tutto il mondo l’universo di Narnia, la sua omonima ha cercato di cavalcare quel successo ... continua

Esclusiva Giuliano Montaldo: il re dell’affabulazione. Dopo la guerra mi sono inventato attore senza aver mai visto spettacoli

Ho un grande amore per Gesù Cristo e Benigni con me faceva il cagnotto scodinzolante che mi ringraziava

di |
“Ci sono quattro autori che ho sognato di avere come sceneggiatori dei miei film: si chiamano Luca, Matteo, Marco e Giovanni. Gli evangelisti conoscevano perfettamente le regole della scrittura cinematografica: pensa alla nascita nella stalla, la fuga in Egitto, la strage degli innocenti, la crocifissione tra due ladroni, e poi il colpo di scena con l'happy ending. Ogni scena ha un'immagine che ti entra nel cuore, nella mente, nelle vene”. A 87 anni Giuliano Montaldo è tornato a fare l'attore per interpretare, in Tutto quello che vuoi di Francesco Bruni, un vecchio poeta che si ritrova come badante un teppistello trasteverino, che educherà attraverso un percorso fatto di cultura, amicizia, ma anche avventura (i due andranno alla ricerca di un tesoro nascosto durante la seconda guerra mondiale). Un ruolo che gli è già valso numerosi premi, e no... continua

Francia: Notre Dame de La Salette, luogo bizzarro e affascinante. I “pastorelli” morti poveri e con fama di pallonari

Liquori prodotti dai monaci sin dal 1600 e d'inverno tutto rimane chiuso e totalmente isolato. Qui la prima apparizione della Madonna nel 1846

di |
Che si creda o meno nelle apparizioni della Madonna, è difficile non credere in Dio, se si viene a Notre Dame de La Salette. La potenza, la bellezza, la maestà, la meraviglia della natura che ti ritrovi a contemplare, la spiritualità profonda, laica, per niente devozionale né bigotta che si respira in questo singolare santuario mariano immerso nelle alpi francesi, la simpatia dei monaci e delle suore che lo abitano e la fraternità dei volontari che arrivano da ogni angolo del mondo per accogliere turisti e pellegrini, conquistano fatalmente anche l'anima del più cinico e disincantato dei visitatori. La Salette è un luogo unico del suo genere: lontano da tutto e da tutti, è un centro di cultura, storia, spiritualità e sapori in grado di soddisfare ogni tipo di appetito. C'è il silenzio per chi cerca la pace e gente d... continua
 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9avanti »