Inchieste

Italia senza Gesù, giovani, Natale, tradizioni e cultura. Solo cibo, vacanze, povertà e vecchi

Si toglie Gesù, in Italia, per non urtare la sensibilità islamica e religiosa. Nessuno va in chiesa, sempre meno figli e durante le feste solo opportunismo e vacanze per tutti

di |
In tutto il mondo ma anche e, forse, soprattutto in Italia la religione cattolica è in fortissima crisi. La chiesa agonizzante e le festività natalizie sono ormai considerate solo feste commerciali tra alberi di natale, grandi abbuffate e regali obbligatori. Tutto questo non esisterebbe senza “la nascita di Gesù”, senza il suo compleanno, come lo chiamano alcuni. Ormai gran parte della popolazione gioisce di queste ferie dal lavoro, comunque sempre pagate e tassativamente obbligatorie per tutti, soprattutto per chi non ha credo religioso, ma anzi solo voglia di abbuffate e vacanze. Voi siete almeno passati in chiesa?. Il Papa ha detto: Ai nostri tempi, specialmente in Europa, assistiamo a una specie di 'snaturamento' del Natale: in nome di un falso rispetto di chi non è cristiano, che spesso nasconde la volontà di emarginare la fede, si e... continua
Tags: natale, chiesa

Lo storico Franco Cardini racconta, il suo, terrorismo

“Il terrorismo attuale non ha niente a che fare con le crociate, né con Maometto. E’ nato dopo il crollo dei regimi comunisti”

di |
Il più grande pericolo, per l’occidente, non è l’islam ma l’ignoranza. Che sembra essere diventata, lei sì, la religione che fa più proseliti nell’epoca della post-verità e della presunta lotta al terrorismo portata avanti con il terrore e la diffidenza nei confronti di un credo, che rappresenta oggi la seconda religione al mondo con quasi 2 miliardi di fedeli. Persino chi vuole portare avanti un dialogo pacifico parla di “islam moderato”, dando per scontato che l’islam, per sua natura, sia violento e intollerante. “Eppure l’Islam non è affatto una minaccia”. Franco Cardini non solo è uno dei più importanti storici italiani e il massimo esperto di crociate, ma è anche un personaggio ben lontano dal quel “buonismo di sinistra” contro cui si scagliano i ... continua

Guida Michelin 2018: Le Stelle date in Italia

Chef Cracco le ha perse, forse distratto dalla troppa tv. Ma allora Cannavacciuolo, Barbieri e company? In Italia 356 ristoranti stellati

di |
“Le Stelle” Michelin sono arrivate un mese prima di Natale. E non sono scese dal cielo, ma sono arrivate dopo “faticosi” test nelle ristorazioni di tutto il territorio italiano effettuati dai temuti ed esigenti ispettori della mitica Guida Rossa:un percorso durato un anno con 2700 ristoranti visitati. Come sempre, Michelin è stata l’ultima a presentare la sua guida alla stampa del settore che quest’anno è arrivata in massa da tutto il mondo per assistere alla premiazione degli chef blasonati e di quelli nuovi entrati a far parte dell’esclusivo Club dei ristoranti stellati. Folta la presenza della stampa cinese e asiatica. Per il secondo anno, la cerimonia si è svolta a Parma (dichiarata dall’Unesco la città della Gastronomia) nel più prestigioso e scenografico tempio della lirica: il Teatro Regio di Par... continua

La rivincita della televisione e dei media che non moriranno mai. Tutti vogliono fare TV

Gli effetti negativi dei social o della tv dipendono sempre dal loro uso

di |
Nessun media morirà mai. Lo sostengo da sempre. Figuriamoci il media per eccellenza, la televisione, quello che più di ogni altro ha influito sulle nostre abitudini. In molti avevano decretato la sua fine: titoli a caratteri cubitali sui giornali, libri, saggi, ricerche. Tutto inutile, sono state sovvertite le tesi più negative. Altro che crepuscolo o declino. Chi parlava di appiattimento della programmazione e di mancanza di idee non ha colto nel segno. Anche la televisione generalista, quella che più di ogni altro mezzo doveva uscirne con le ossa rotte, sta conoscendo, invece, un momento di grande vitalità. Si potrebbero fare esempi clamorosi. Eppure la forza del media in questione doveva in qualche modo lasciare intendere che nel vortice di trasformazioni legate allo sviluppo digitale la televisione avrebbe trovato una nuova dimensione, rimanendo co... continua
« indietro1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14avanti »