Post per autore

Post di: Arnaldo Casali

Il bambinello sotto sfratto e il prete che non vuole il presepio. L’ "assurdo" arriva per Natale

Diventato un vessillo politico. Il presepe è difeso dalla Lega e osteggiato dalle sinistre.

di |
Una volta erano gli atei, i nemici del presepe. Ma i tempi cambiano e oggi persino qualche prete considera il suo allestimento una mancanza di rispetto nei confronti dei non cristiani. A far esplodere la polemica destinata a segnare il Natale 2016 è stato don Sante Braggiè, nuovo cappellano del cimitero di Cremona che, in ossequio al pluralismo religioso, si è rifiutato di proseguire la tradizione iniziata dal suo predecessore. La scelta di non fare il presepe nella cappella del cimitero è stata motivata infatti “dal rispetto verso le altre religioni e dalla volontà di non entrare in dinamiche politiche”. Lo scrupolo del cappellano sarebbe stato dunque quello di non urtare la suscettibilità di fedeli musulmani e induisti, particolarmente presenti a Cremona. Una forma di estremismo politicamente corretto, che ha fatto esplodere imme... continua

Elogio di Lapo Elkann e del suo “impeccabile stile”

Un uomo che ha tutto e si lascia nel nulla. Protetto, cadrà sempre in piedi

di |
Può capitare a tutti di ritrovarsi ostaggio della propria stupidità. Solo che, di solito, la tua stupidità non ti chiede un riscatto di 10mila dollari. A meno che - si intende - tu non sia il giovane rampollo della più importante dinastia di industriali italiani. Perché in questo caso può capitarti anche di chiamare in piena notte la tua famiglia dagli Stati Uniti – dove ti eri recato in “viaggio d’affari” pochi giorni prima - chiedendo aiuto. Ma può capitare anche che, disgraziatamente, la tua famiglia anziché mandare i soldi, mandi la polizia per scoprire poi che ti sei rapito da solo e che il riscatto serviva a pagarti i festini a base di trans, alcool e cocaina, visto che in pochi giorni di permanenza negli States avevi già sperperato tutto arrivando a costringere l’escort che avevi ingag... continua

Il Festival cinematografico particolare, “popoli e religioni”. Nato nel 2005 per rispondere allo scontro di civiltà post 11 Settembre

A Terni una serata viene dedicata a Francesco d'Assisi, il primo cristiano ad aver dialogato con le altre religioni

di |
Alla ricerca di Babele. Quella della storia, quella del mito, quella del mondo di oggi. C'è la leggenda della Torre di Babele – l'edificio che doveva arrivare fino in cielo e la cui costruzione fu bloccata da Dio con l'invenzione delle lingue - al centro della dodicesima edizione del festival cinematografico Popoli e Religioni di Terni, che si è aperto sabato 12 novembre per concludersi domenica 20, dopo un'anteprima ad Assisi con la presentazione del film Il sogno di Francesco e l'Angelo alla carriera a Elio Germano. Nato nel 2005 per rispondere allo “scontro di civiltà” post 11 settembre, con un “incontro di civiltà” attraverso il cinema, il festival è organizzato dall'Istituto di studi teologici e storico-sociali di Terni in collaborazione con la Regione Umbria ed è gemellato con il festival Religion Today di ... continua

La “visibilità” sul web che può uccidere. Da E. Mingoni a T. Cantone, fenomeni virali e celebrità involontarie che hanno distrutto la vita

Sesso, perbenismo, insulti. Consapevolezza e controllo che sfugge pericolosamente anche agli adulti

di |
Il 20 luglio 1950 Edith Mingoni in Toussan, una giovane signora che aveva la sola colpa di essersi scoperta le spalle al ristorante, fu ingiuriata pubblicamente da Oscar Luigi Scalfaro, futuro presidente della Repubblica e allora giovane parlamentare, che le ordinò di coprirsi additandola come “poco di buono”.Lei lo denunciò e divenne una celebrità: fu difesa nientemeno che da Totò (che accusò Scalfaro di vigliaccheria perché si era sottratto alla sfida a duello lanciata dai parenti della donna) e finì su tutti i rotocalchi insieme alle glorie del cinema e della radio. “Quell’episodio - dirà però in seguito - mi ha rovinato la vita”. Nel 1985 Mario Magnotta, bidello aquilano colpevole di reagire in modo molto buffo alle intemperanze degli alunni della sua scuola (cosa peraltro molto comune nella... continua
« indietro1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11avanti »