Home

Grande bluff del gluten free. La moda di rifiutare lo zucchero e l’olio di palma

Una dieta priva di glutine può indurre la celiachia anche in soggetti sani. Test di intolleranza non attendibili. Diete assurde

di |
Senza zucchero, senza glutine, senza olio di palma. Ma soprattutto: senza cervello. Nell’era della post-verità e delle fake news la più grande bufala riguarda la salute e, pur essendo quella che fa più danni paradossalmente è quella di cui si parla di meno. Eppure si tratta di un fenomeno di disinformazione dalle dimensioni impressionanti: basti pensare che il 15% degli italiani segue una dieta priva di glutine anche se solo l’1% è celiaco. Il 14% degli italiani, dunque, si comporta in modo completamente stupido, privandosi di una sostanza di cui ha bisogno, solo per seguire una moda o perché “condizionato”. Che il glutine, lo zucchero o l’olio di palma facciano male, infatti, è una balla colossale che serve a sostenere un volume di affari multimiliardario basato sull’ignoranza diffusa. Il pi&u... continua

Colline tra Bologna e Firenze: 8 giorni di cammino per raccontare l’appennino tosco-emiliano

Promozione internazionale tra neve, cibo, sport, nuotate e blogger.

di |
Percorsi di turismo slow che attraversano l’Appennino, tra cammini e treni storici, più un innovativo progetto digitale di respiro internazionale per raccontare e promuovere il grande parco naturale che collega Bologna con la Toscana. Portare l’Appennino alla ribalta europea con nuovi prodotti e un nuovo modo di raccontare. E’ questo l’obiettivo di promozione e commercializzazione dell’Appennino tosco-emiliano, presentata a ITB Berlin nel quadro della più ampia collaborazione tra Comune di Bologna e Comune di Firenze. Perni dell’iniziativa un format digitale itinerante e un insieme di tour per scoprire l’area in modo originale e sostenibile. A livello di storytelling la strategia ruota intorno a #PathofGods, un nuovo progetto di comunicazione dove un gruppo di ospiti internazionali percorrerà l’intera Via degli Dei, ... continua

Lipsia: città di musica, spie ed eroi appassionati di caffè

Bach, Wagner, Liszt appassionati bevitori. Oggi bar-musei e musicisti

di |
Lipsia è una città tedesca poco conosciuta ma molto “particolare”. Il suo nome deriva dalla parola slava Lipsk, che vuol dire insediamento dove si trovano i tigli, anche se ormai di piante e fiori se ne trovano pochi. La città è capoluogo dell’ omonimo distretto ed oggi ha una popolazione di circa 600 mila abitanti e dista da Berlino circa 145 km. La natura musicale degli abitanti di Lipsia è “importante”, se si considera che sono stati proprio loro a "dirigere" la rivoluzione pacifica del 1989. Dopo la riunificazione Lipsia è stata soprannominata "città di eroi", un appellativo altrettanto valido per i grandi musicisti, i direttori e i compositori che sono presenti e conosciuti come in nessun'altra città tedesca. Qui il tempo trascorre a ritmo di musica. Dal 1254, l'anno in cui ... continua

Italia: la casta politica più cara d’Europa e lo scandalo per aver donato “solo” 23 milioni di euro

A prescindere dal credo politico c’è solo il partito dei 5 Stelle che vuole fare tagli. Ogni deputato italiano ha un’indennità di 11.283€+diaria di 3.503€+1.331€ per i trasporti, anche se viaggiano gratis

di |
  Come i clienti del bordello che gridano allo scandalo perché il parroco ha sorriso alla catechista; come i trafficanti di ragazze nigeriane che accusano il poliziotto di aver tradito la moglie; come il boss mafioso che addita il magistrato uscito dal bar senza scontrino. Così la casta politica italiana ha inventato “Rimborsopoli”, riciclando il suffisso che da 26 anni indica un fenomeno di corruzione politica dilagante, tanto esteso da poter spazzare via un intero partito. Il problema è che quando si perde il senso del ridicolo si finisce per esibirsi in clamorosi autogol, e oggi buona parte degli analisti ritiene che il presunto scandalo non farà che giovare al Movimento 5 Stelle. Perché a tutto c’è un limite: e se l’accusa più infamante che si può fare al partito di Beppe Grillo è che i ... continua
« indietro1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20avanti »