Home

Il Festival cinematografico particolare, “popoli e religioni”. Nato nel 2005 per rispondere allo scontro di civiltà post 11 Settembre

A Terni una serata viene dedicata a Francesco d'Assisi, il primo cristiano ad aver dialogato con le altre religioni

di |
Alla ricerca di Babele. Quella della storia, quella del mito, quella del mondo di oggi. C'è la leggenda della Torre di Babele – l'edificio che doveva arrivare fino in cielo e la cui costruzione fu bloccata da Dio con l'invenzione delle lingue - al centro della dodicesima edizione del festival cinematografico Popoli e Religioni di Terni, che si è aperto sabato 12 novembre per concludersi domenica 20, dopo un'anteprima ad Assisi con la presentazione del film Il sogno di Francesco e l'Angelo alla carriera a Elio Germano. Nato nel 2005 per rispondere allo “scontro di civiltà” post 11 settembre, con un “incontro di civiltà” attraverso il cinema, il festival è organizzato dall'Istituto di studi teologici e storico-sociali di Terni in collaborazione con la Regione Umbria ed è gemellato con il festival Religion Today di ... continua

Bologna si prepara alle feste con eventi, concerti e la “welcome card” per attrarre turisti

Il capoluogo emiliano si prepara al Natale e al Capodanno con mercatini tipici, eventi gourmet e la moneta tradizionale, il bajocco

di |
Bologna è una città dalla storia antica e affascinante, che ha appena presentato la Bologna Welcome card 72 ore: indispensabile per una visita durante le festività natalizie. La città riesce ad incantare turisti da tutto il mondo. Ma il capoluogo emiliano diventa ancor più speciale quando le vie della città e i suoi portici si animano grazie alla vivace energia natalizia: col suo tripudio di luci che accendono vetrine e bancarelle, addobbi colorati che decorano a festa ogni angolo e profumi degli stand gastronomici. Numerosissimi, quest’anno, sono gli appuntamenti ed eventi pre-natalizi nelle piazze e sotto ai portici bolognesi, che vi permetteranno di vivere appieno l’incanto di questa città e delle sue tradizioni più tipiche. Per non arrivare impreparati al Natale e iniziare già ad immergersi nello spirito fest... continua

Londra: il terrore che si può visitare e che porta tanti soldi

Un business incredibile nella capitale inglese. Musei horror proposti come alternativa ai musei tradizionali

di |
Brivido e adrenalina sono sempre molto apprezzati, soprattutto se si vivono in un città come Londra. Ci sono turisti che si recano ogni giorno nella capitale inglese per vedere musei straordinari come il British Museum, la National Gallery e il museo delle cere, ma ci sono altri visitatori che amano il brivido ed il gotico e che sanno che alcuni di questi musei, come quello delle cere, nascondono un lato oscuro e che basano il loro percorso sul terrore per i visitatori. Fanno parte di quell’incredibile business che nella capitale sta diventando una grossa fonte di reddito, in aumento giorno per giorno. Londra racconta di eventi storici terribili, fantasmi e personaggi terrificanti, che sicuramente non vi faranno dormire. Cerchiamo di scoprire insieme quali sono questi musei da “business” del terrore e che meritano sicuramente una visita. Il London Dungeon, ... continua
Tags: londra, musei

Intervista esclusiva a Ken Loach. Il cinema per raccontare le classi più deboli.

“Volevo fare l’attore ma sono stato uno dei peggiori in circolazione. Non conosco niente come il cinema che ancora abbia il potere di scuotere le persone, agitare le coscienze”

di |
Un falegname tenuto a casa da una patologia cardiovascolare che non può presentare domanda per il sussidio perché il suo malessere non è una giustificazione per non cercare lavoro. Una donna sola, con due figli, cui gli impiegati che dovrebbero assegnarle assistenza e alloggio non concedono alcuna forma di comprensione. Sono i due protagonisti del film di Ken Loach che ha trionfato al Festival di Cannes: Io, Daniel Blake. E’ un ulteriore, sorprendente, segno di vitalità e rabbia e umorismo di un autore che ha da sempre usato il cinema per raccontare come ciò che il mondo ci presenta come inevitabile sia totalmente inaccettabile. L’unica via che ci resta è cercare di modificarlo. Tutti insieme. “Avevo deciso di smettere di fare del cinema ma poi mi guardo intorno e vedo quello che succede intorno a me e sento che è nece... continua
« indietro1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20avanti »