Home

Tutte le curiosità su Sherlock Holmes, il mistero di Baker Street e Chaplin

“Elementare, Watson” in realtà non è mai stato pronunciato

di |
L’indirizzo più celebre della storia della letteratura è sbagliato. Londra, via del Panettiere 221B. In effetti tradotto in italiano suona decisamente poco intrigante, ma in originale è inconfondibile: 221B Baker Street. L’indirizzo di Sherlock Holmes. O per lo meno, della sua casa più celebre: quella dove all’inizio del romanzo Uno studio in rosso il giovane consulente investigativo (all’epoca ha 26 anni) va a vivere con il suo coinquilino John Watson, medico di guerra reduce dall’Afghanistan. Qui i due resteranno, in realtà, appena un altro romanzo: alla fine del secondo – Il segno dei quattro – John si sposa infatti con la protagonista dell’avventura Mary Mortsan e per buona parte della sua carriera Holmes vivrà da solo nel celebre appartamento, anche se Watson ci tornerà dopo essere ri... continua

Le Cinque Terre: Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Vernazza e Monterosso

Collegate da sentieri nel parco nazionale e Patrimoni dell'umanità Unesco tra terra e mare

di |
Le Cinque Terre sono rinomate per essere la parte più incontaminata e seducente della Liguria, caratterizzata da antichi borghi medievali arroccati sull'aspra costa ligure di levante e da suggestivi sentieri naturalistici all'interno del Parco Nazionale delle Cinque Terre. Le Cinque Terre, che comprendono Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Vernazza e Monterosso, sono collegate da sentieri e itinerari immersi nell’omonimo Parco Nazionale che, dal 1997 insieme a Porto Venere ed alle isole Palmaria, Tino e Tinetto è stato inserito tra i Patrimoni dell'umanità ed è stato posto sotto la tutela dell' Unesco per preservarne la sua originaria natura e bellezza. Ognuna di esse è contraddistinta da un borgo medievale , i borghi anticamente venivano chiamati Terre, composto da case colorate costruite in verticale che, scivolando a strapiombo sulla frastagli... continua

Stati Uniti: Jamestown, la città del North Dakota dove è possibile rivivere il mondo western

Bufali, cowboys e carovane. Turisti tutti vestiti in costume

di |
Jamestown è una citta degli Stati Uniti d’America in Nord Dakota fondata nel 1872. Ha una popolazione di quasi 20.000 abitanti, ed è tra le più popolose ed importanti, di questa zona americana. Jamestown è una città del west per eccellenza, visitandola si ha l’impressione di essere sul set di un film western dove aspetti che escano indiani e cowboy da un momento all’altro e dove le mandrie di bufali potrebbero distruggere tutto quello che trovano. Tutta la zona era abitata da questi grandi animali e la città ha omaggiato la specie costruendo la più grande statua di bufalo degli Stati Uniti. Una statua alta 8 metri, un bufalo da 60 tonnellate di peso, che permette a turisti e abitanti di visitarlo tutto l’anno. In questa zona è possibile rivivere l' esperienza come nell'Old West. Grazie al Fort Seward Wag... continua

La nuova Cuba e la cucina. I cambiamenti economici e il turismo americano

Viaggio alla scoperta dell’ Havana tra sigari e ristoranti, evitando le “fregature”.

di |
“Vado da solo nel campo, con un ‘puro’ in bocca. Mi immergo nel silenzio e sento il vento del Nord”. E’ la sintesi di un’intima emozione di Don Alejandro Robaina, il “papa” dei sigari cubani scomparso nella tarda primavera del 2010 a 91 anni. Lo avevo incontrato, quando aveva solo 84 anni, nella sua “finca”. Mi aveva ricevuto con un amabile sorriso, semicoperto da una nuvola di fumo bianco che usciva dalla sua bocca dopo l’aspirazione di un’enorme sigaro “Robaina”. E’ con questo suo ricordo e fumando un Behike, il “Puro” più prezioso e straordinario dei Cohiba, che mi accingo a scrivere il mio pezzo su ciò che ho trovato all’Havana dopo 5 anni di mia latitanza dal Paese e il riavvicinamento dei “gringos”, come i cubani chiamano gli statunitensi che son... continua
Tags: cuba
« indietro1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20avanti »