Home

Gli Stati Uniti ed il caldo inverno californiano, tra alci e cinghiali

Aspettando la primavera tra festival, paesaggi naturalistici e deserti fioriti.

di |
La California vanta il clima “migliore” tra gli Stati americani più soleggiati. Durante l’ inverno il “meteo” è invidiabile in diverse aree e risulta particolarmente suggestivo in primavera. Il turismo cresce anche d’inverno. I viaggiatori hanno speso 132 miliardi di dollari nella “Golden State” solo nel 2017, sostenendo oltre 1.1 milioni di posti di lavoro e quasi 11 miliardi di dollaridi ricavi in tasse statali e locali. Molti i percorsi e paesaggi che si trasformano in un’esplosione di colori grazie alla bellissima fioritura, e numerosi festival che celebrano la bella stagione ed i suoi prodotti. Scopriamo quali sono le mete più affascinanti della California: Fioriture e percorsi nella natura. Un percorso tra gli alberi in fiore “Fresno BlossomTrail”. Questo coloratissimo percorso ad anello c... continua

La birra palestinese a Ramallah. L'unica bevanda alcolica “tollerata” tra i mussulmani

Investimento coraggioso che porta turismo ed economia.

di |
L’ultima cosa che ti aspetti a Taybeh è la possibilità di bere una buona birra fresca alla fine di una giornata torrida, presso il birrificio locale che ti accoglie per una originale degustazione. Perché quello che capita normalmente in migliaia di posti in tutto il mondo, qui, a Taybeh, in Palestina, vicino a Ramallah, dove risiede l’Autorità Palestinese, è cosa dell’altro mondo: chi può produrre una bevanda alcolica in un paese a stragrande maggioranza islamica, religione che vieta assolutamente il consumo di alcol? A Taybeh, però, sono cristiani, enclave religiosa e culturale minoritaria e quindi ancor più depressa della già depressa Palestina, e la birra la bevono da sempre. Perché non fare di una peculiarità di una minoranza il punto di forza di un progetto economico sorprendente ed eff... continua

Viaggio in Israele sfatando i falsi miti, e i falsi storici, di Gesù

Cristo amava cenare con gli amici, cucinare per loro, bere vino e passeggiare in montagna.

di |
 Un pellegrinaggio culinario sulle orme di Cristo, per sfatare luoghi comuni e svelare la reale identità dell’uomo che ha spaccato la storia in due. E’ la singolare iniziativa ideata da don Andrea Ciucci, sacerdote divenuto celebre per i libri dedicati al rapporto tra cucina e religione (Nutrire l’anima. Ricette di pellegrini e viaggiatori, A tavola con Abramo, Mangiare da Dio. Cinquanta ricette da san Paolo a papa Francesco e In cucina con i santi) scritti con Paolo Sartor e tradotti in nove lingue. “Quando mi invitano in televisione si aspettano che mi presenti con il cappello da chef” racconta; don Ciucci, però, non è un cuoco ma un funzionario del Vaticano, raffinato teologo ed esperto di comunicazione. Insomma niente a che fare con suor Germana o con altre figure di religiosi appassionati di cucina; per lui la convivialit&agra... continua

Anche i bambini, che non sanno leggere e scrivere, comunicano con le emoji. Sbagliato far utilizzare le “app e tecnologie” troppo presto

Da adulti saranno intimoriti e non riusciranno a stabilire contatti reali. Preferiranno nascondersi dietro le “faccine”.

di |
Oramai i bambini iniziano a comunicare con le emoji ancor prima di imparare a leggere e a scrivere. Lo rivela un sondaggio di GretchenMcCulloch, un’esperta di linguistica, che ha chiesto via Twitter ai suoi follower di farle sapere se fossero a conoscenza di bambini in età prescolare che scrivevano utilizzando faccine, cuoricini e quant’altro. Insomma, le emoji che usiamo spesso sui cellulari quando comunichiamo sui social o con WhatsApp. Bene, il risultato di questa consultazione è davvero interessante: innanzitutto si, le risposte al principale quesito di McCulloch confermano che i bambini comunicano con le emoji anche se non sanno ancora leggere e scrivere. In particolare si tratta di quelli che hanno un’età compresa tra i tre e i cinque anni. Inoltre, ad essere preferiti, sono i simboletti che rappresentano cuori e animali.Cambia anche il signi... continua
« indietro1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20avanti »