Spettacolo

Intervista esclusiva al regista Winding Refn. Drive, The pusher, solo Dio perdona…

Nel film che gli ha dedicato la moglie, Winding Refn confessa alla consorte le sue angosce, ribellandosi ad ogni tentativo di rassicurazione...

di |
"Credo che mia moglie abbia fatto questo film per evitare di uccidermi" dice Nicolas Winding Refn, il regista di film come Drive (premiato a Cannes), Solo Dio perdona, Wallhala Rising, The Pusher, tutti titoli che gli hanno garantito una fama da rock star presso il popolo cinefilo di tutto il mondo. La moglie, Liv Corfixen, ex modella ed attrice, ha fatto un film su di lui mentre girava in Tailandia il film con Ryan Gosling Solo Dio perdona, che si chiama My Life Directed by Nicolas Winding Refn (andrà in onda su Sky a maggio): si tratta di un ritratto spigliato a rivelatore che mostra uno degli autori di maggior talento in circolazione preda delle ansie e delle fragilità, delle depressioni e degli attacchi di ansia di chiunque sia impegnato corpo e mente in imprese di creatività ad alto rischio come un film. Figlio di un regista (che ha lavorato con Von ... continua

La realtà virtuale diventa reale

Il Web ci insegue dappertutto, ci informa in tempo reale, appunto. Ma la realtà ora ci confonde con la fantasia, e la cosa rischia pure di confonderci le idee.

di |
Quando realtà virtuale e realtà reale si confondono. Non bastava essere sempre connessi. Perché di fatto con i nostri telefonini siamo sempre in Rete. Il Web ci insegue dappertutto, ci informa in tempo reale, appunto. Ma la realtà ora ci confonde con la fantasia, e la cosa rischia pure di confonderci le idee. Perché quei mondi paralleli di cui abbiamo spesso sentito dire nei romanzi o nei film di fantascienza oggi sono una realtà. Cioè, sono fantasia. Ma è una fantasia molto vicina alla realtà. Insomma, cerchiamo di fare il punto, e veniamo al dunque, prima di fare troppa confusione. Da qualche tempo ci sono degli oggetti futuristici che consentono a ognuno di noi di entrare nel magico mondo della realtà virtuale. Si tratta di visori collegati con Internet, ma sarebbe riduttivo semplificare la loro descrizione come qu... continua

Room è uno sconvolgente film da Oscar girato in spazi claustrofobici. Brie Larson ha vinto la statuetta come attrice protagonista ed incarna “l’atroce irrealta'” quotidiana

Un plot da thriller in uno studio sulla violenza e sulla maternità di profondità non ordinaria.

di |
L'oscar assegnato a Brie Larson come attrice protagonista di Room potrebbe far pensare che il film dell'irlandese Lenny Abrahmson, un tipo colto al punto d' aver ottenuto una laurea in filosofia nel prestigioso Trinity College di Dublino, lo stesso di James Joyce, sia un film come molti altri: dominato da una buona o eccellente recitazione e da una buona storia. In realtá si tratta di una storia piuttosto sonvolgente e ad essere protagonista del film non è solo la Larson ma anche un bambino James Tremblay che avrebbe meritato l'oscar quanto lei: nella prima ora del film ci sono quasi solo loro due in scena, nella stessa stanza. Una cameretta di pochi metri quadrati dove i due vivono da sette anni, il bambino da quando è nato. Sequestrata con l'inganno, la mamma è prigioniera di un uomo che la violenta regolarmente dall' inizio della sua prigionia. Tutta la p... continua
Tags: room, cinema

Il “femminismo” di Hollywood cambierà il nostro immaginario?

Donne che non vengono considerate per “disparità di sesso” o perché incapaci?

di |
“We do it together” (WDIT) è il nome che un gruppo di rinomate star, da Queen Latifah, Juliette Binoche, Freida Pinto, a Jessica Chastain si è dato per una nuova società di produzione che vuole promuovere una diversa visione delle donne nel cinema e in tv. Quante volte si è detto che la produzione hollywoodiana ha dettato le linee guida di una sorta di “narrazione collettiva” che poi influenza tutti i settori della cultura di massa? Se questo è vero vanno segnalati alcuni dati che somigliano a una rivoluzione femminista in corso nell'industry. Quanto tutto ciò potrà influenzare effettivamente i nostri costumi, o quanto sono i mutamenti sociali che cambiano le sceneggiature fa parte del vecchio gioco di specchi tra finzione e realtà: chi influenza l'altro? Di certo nell'ultimo decennio le strutture così... continua
« indietro1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20avanti »