Spettacolo

Contro La La Land: Hollywood e gli Oscar danno voce anche ad un’ altra America

Un film brutto, deludente e vincente

di |
Diciamo che siete appassionati di cinema. Ma che vi piace anche scommettere: i cinefili, diceva un celebre critico cinematografico francese, sono quelli che amano fare delle liste. Ma sono anche quelli che litigano a cena da amici sul giudizio ad un film. Quest’anno la competizione del miglior film sembrava essere fatta apposta per scatenare conflitti del genere. Il favorito era La La Land, che aveva 14 nomination e avrebbe potuto vincerne almeno 7 o 8: se aveste scommesso, alla SNAI, 100 euro su di lui ne avreste guadagnati 115 in caso di vittoria – ma avreste esultato solo per pochi secondi visto che l’ incredibile gaffe finale della cerimonia ve lo avrebbe fatto credere, a voi come ai produttori, con un sadismo involontario ma spietato, solo per pochi attimi. Tanto per far capire che per molti si trattava di una vittoria annunciata, questa era la situazione scommess... continua

I figli delle celebrità sui social: Teresa, Pietro & Aurora

Protagonisti involontari e inconsapevoli di celebri opere dei loro celebri genitori.

di |
Erano famosi da neonati, protagonisti involontari e inconsapevoli di celebri opere dei loro celebri genitori. Poi se ne sono perse le tracce per vent'anni. Ma che fine hanno fatto Pietro Moretti, Teresa Cherubini e Aurora Ramazzotti? Di loro sapevamo tutto quando i papà gli cambiavano i pannolini e gli cantavano le ninne-nanne, ma non ne abbiamo saputo più nulla da quando, appena svezzati, sono usciti di scena. In comune, oltre ai genitori vip, hanno l'età (sono nati tra il '96 e il '98) e un destino comune: a differenza di altri figli d'arte non sono diventati bambini prodigio e non li abbiamo visti crescere nemmeno sulle riviste di gossip o sui talk show pomeridiani: lo hanno fatto nell'ombra, con un nome celebre e indissolubilmente legato – nella memoria collettiva – ad una canzone o a un film degli anni '90. Oggi ognuno di loro sembra seguire, se ... continua

Intervista a Elio Germano: da San Francesco a Leopardi passando per Padre Pio

Attore ateo che per studiare è andato tra i santoni in India. Grande preparazione e debutto alla sceneggiatura anche per una fiction su Nino Manfredi.

di |
“Giacomo Leopardi e San Francesco sono davvero i personaggi più agli antipodi tra quelli che ho fatto, anche se come tutti gli opposti finiscono per assomigliarsi: uno è tutto testa e dice che il mondo è male, l’altro è tutto corpo e dice che il mondo è bene. Ma nutrono entrambi forme di venerazione e rispetto per il mistero, sognano un mondo di esseri umani vicini l’uno all’altro: in social catena diceva Leopardi, fratelli diceva Francesco. Vivono questo senso di fraternità con le piante, gli animali, la terra”. Romano, classe 1980, Elio Germano è senza dubbio il più grande attore della sua generazione e uno dei pochi in Italia in grado di trasformarsi in qualsiasi personaggio gli venga affidato. Una recitazione “americana” praticata dai giganti del cinema ma molto diversa dall’ist... continua

Cucina a tempo. 30, 45 o 60 minuti per mangiare i piatti dello chef stellato Heinz Beck a Fiumicino aeroporto

Nel nuovo terminal il ristorante che propone cibo fast di ottima qualità, controllato dalla clessidra. Circa 1 euro al minuto.

di |
La febbre del viaggio è ormai diventata inarrestabile. Lo confermano le cifre di passeggeri che ogni giorno transitano negli aeroporti di tutto il mondo, in aumento esponenziale e senza soluzione di continuità. Per questo le strutture di accoglienza, oltre a dare la migliore assistenza nei check-in, devono dare al passeggero un posto nel quale rilassarsi con piacere durante le lunghe o le brevi soste prima dell’imbarco. Anche l’aeroporto di Fiumicino, a Roma, si è dotato di un’accogliente area di imbarco internazionale “E”, situata nel terminal T3: un’infrastruttura costata 390 milioni di Euro, all’avanguardia in Europa per il suo concept architettonico. L’area è improntata al “green”, grazie all’uso delle tecnologie più avanzate per la tutela dell’ambiente e al massimo impiego di... continua
« indietro1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20avanti »