Spettacolo

Intervista esclusiva a Ken Loach. Il cinema per raccontare le classi più deboli.

“Volevo fare l’attore ma sono stato uno dei peggiori in circolazione. Non conosco niente come il cinema che ancora abbia il potere di scuotere le persone, agitare le coscienze”

di |
Un falegname tenuto a casa da una patologia cardiovascolare che non può presentare domanda per il sussidio perché il suo malessere non è una giustificazione per non cercare lavoro. Una donna sola, con due figli, cui gli impiegati che dovrebbero assegnarle assistenza e alloggio non concedono alcuna forma di comprensione. Sono i due protagonisti del film di Ken Loach che ha trionfato al Festival di Cannes: Io, Daniel Blake. E’ un ulteriore, sorprendente, segno di vitalità e rabbia e umorismo di un autore che ha da sempre usato il cinema per raccontare come ciò che il mondo ci presenta come inevitabile sia totalmente inaccettabile. L’unica via che ci resta è cercare di modificarlo. Tutti insieme. “Avevo deciso di smettere di fare del cinema ma poi mi guardo intorno e vedo quello che succede intorno a me e sento che è nece... continua

“Attesa e cambiamenti”, dal 13 Ottobre, un film delicato e pulito che fa riflettere divertendo

Tematiche scottanti e attualissime al cinema. Il film approvato dalle comunità medico-scientifiche, gay e cattoliche.

di |
Un uomo, tre donne e un chihuahua. Tutti alle prese con i cambiamenti tra le coppie e con l’attesa più dolce e più tesa, quella che dà senso a un’esistenza e la sconvolge cambiando umori, economia, ormoni, ritmi, prospettive, vestiti, pasti e orari. Esce il 13 ottobre in tutta Italia Attesa e cambiamenti, il film di Sergio Colabona che racconta tematiche nuove e attuali oltre a gioie e dolori della gravidanza da un punto di vista decisamente insolito, intrecciando la storia di una coppia eterosessuale a quella di due lesbiche innamoratissime e in cerca di un figlio. Prodotto dalla Morol con Soul Movie e Una vita tranquilla con la partecipazione di Rai Cinema, la commedia si avvale di un cast tutto di stelle capeggiato da Martina - Stella, appunto - nei panni di una giovane disc jockey di Radio Dimensione Suono, tanto ossessionata dalla gravidanza che... continua

Il festival di Venezia ed i finanziamenti al film

Shubhashish Bhutiani ha finanziato il suo Hotel Salvation a Venezia con i 150mila euro della Biennale College.

di |
La Mostra del Cinema di Venezia ha iniziato ad aprire le porte al cinema indiano da qualche anno e nel 2016 lo fa con uno splendido film Hotel Salvation, diretto da un regista di soli 25 anni, Shubhashish Bhutiani, che ora vive a Mumbai, ma ha studiato presso la famosa scuola Visual Arts di New York. La 73° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia si è conclusa lo scorso 10 settembre. È stata una bella rassegna, che ha interessato registi, attori, produttori, giornalisti, critici e molti altri addetti ai lavori provenienti da tutto il mondo. Tra questi anche un regista indiano giovanissimo, che già nel 2013 aveva fatto parlare di sé alla 70° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, vincendo il miglior cortometraggio in concorso per la sezione Orizzonti, Shubhsashish Bhutiani, a Venezia per presentare il suo ... continua

La casa sull'albero è la nuova frontiera dell'arte contemporanea

A Terni le case sull'albero. "Residenze" artistiche dotate di tutti i comfort ed ecosostenibili.

di |
Artisti rampanti. Come il Barone di Italo Calvino. Per abbracciare la natura, per guardare il mondo da una prospettiva nuova, per materializzare un sogno dell'infanzia, per sperimentare nuove dinamiche del processo creativo. O forse, come direbbe sprezzante l'eroe di Calvino, perché dall'alto di un albero si piscia più lontano. Sta di fatto che la nuova frontiera dell'architettura sono le case sugli alberi. E se in tutto il mondo sono sempre di più gli alberghi che offrono questo tipo di esperienza, a Terni ne sono state realizzate cinque nei giardini del complesso museale del Centro Arti Opificio Siri, nell'ambito dell'undicesima edizione del Festival della creazione contemporanea. “Passi per un vialetto, guardi gli alberi e ti dici: come sarebbe bello fare delle case su quegli alberi!” racconta l'attore ternano Leonardo Delogu, ideatore de... continua
« indietro1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20avanti »